mounir fatmi
   
   
                                                   
 
6.
 
Fondazione Collegio San Carlo, Modena

Linguaggi Costituenti, 2011
 

Linguaggi Costituenti

Fondazione Collegio San Carlo, Modena

11 Feb - 08 Apr 2011

 

 

La scelta del concetto di «costituzione», individuato dalla Fondazione San Carlo come tema del suo progetto annuale, sollecita una riflessione sulle conseguenze delle trasformazioni strutturali che negli ultimi decenni hanno mutato i principi del vivere comune a livello comunitario, nazionale e globale. La selezione dei quattro video, realizzati tra il 1999 e il 2010 dall’artista Mounir Fatmi (Tangeri, 1970, oggi residente a Parigi), tocca punti salienti di una tale analisi, a cominciare dalla ridefinizione del tessuto sociale – il corpo stesso della società civile – che trova espressione nel video The others are the others. La domanda «chi sono gli altri?», rivolta a varie persone per le strade di Parigi, spinge a interrogarsi sul concetto di alterità ma induce, al contempo, a ridefinire un «noi», una collettività che la partecipazione degli intervistati, di ogni età, sesso, confessione o etnia, rivela essere sempre più ricca di differenze. Il consumismo, assurto a nuova religione dell’uomo contemporaneo, è il tema affrontato da Commerciale, in cui Fatmi riprende i passaggi all’ingresso di un centro commerciale, moderno santuario dedicato al «dio consumo». A suggerire il parallelismo tra i due ambiti, l’artista pone al centro della porta girevole un cubo nero che richiama la Kaaba, meta dell’incessante pellegrinaggio alla Mecca. The beautiful language è l’esito di un montaggio di sequenze tratte dal film Il ragazzo selvaggio di François Truffaut. Il ritmo ossessivo del video – che mostra i progressi e i fallimenti di un medico nel rieducare un ragazzo cresciuto nella foresta – mette in discussione il concetto di civilizzazione, evidenziando i rischi di derive coercitive. A quali norme occorre conformarsi? Da chi e come vengono stabilite? Come garantire la partecipazione di tutti gli individui alla definizione di regole comuni? La possibilità di determinare il proprio futuro – individuale e collettivo – dovrebbe essere un diritto riconosciuto a tutti, compresi coloro che le società contemporanee tendono a escludere, quegli «ultimi» che nel video The Lost Ones rivendicano la libertà di agire, esprimersi, vivere. E per questo Fatmi – sempre attento alle conseguenze del capitalismo globale, delle migrazioni e dei fondamentalismi, della precarizzazione e delle varie forme di negazione della libertà – sembra porre una domanda su tutte: come scongiurare uno stato di servaggio a poteri assoluti?

Francesca Lazzarini

Interviste di strada su chi sono gli «altri»; una camera fissa sull’ingresso di un centro commerciale; la rappresentazione del processo di civilizzazione; figure umane statuarie sullo sfondo di uno spazio religioso: è questo il breve, nudo sommario dei video di Mounir Fatmi che ci conducono nella «terra di nessuno» dell’umano, tra Oriente e Occidente, tradizione e modernità, immanenza e trascendenza, individualizzazione e socializzazione. Che cos’è l’umano, ci chiedono queste immagini, e come emerge da quello spazio pubblico oggi colonizzato dal confronto ininterrotto con l’alterità? Si trova forse nel «dispendio», banalizzato nel consumismo del capitalismo postmoderno? È il prodotto della natura o della cultura? O è il luogo in cui l’individuo e il corpo politico si incrociano nella dimensione del «religioso»? Una cosa è certa: il rapporto tra l’«io» e il «noi» non può essere confinato esclusivamente sul terreno della pura immanenza, deriva di ogni atteggiamento rigidamente identitario e particolaristico. Se questa è la sua origine storica, non è infatti ciò che ne caratterizza la destinazione ultima: pur nascendo nel «qui e ora», l’umano rimanda sempre a un «altrove», a una trascendenza non necessariamente religiosa. Essendo corpo e anima, forma e contenuto, l’umano vive all’intersezione tra la ragione e la forza, tra la storia e il diritto, tra la natura e la libertà, tra l’essere e il dovere, tra la cura e la violenza; è il luogo della contraddizione, di una finitudine che aspira all’infinito. Proprio attraverso il rapporto tra l’«io» e il «noi», nell’umano emerge un’istanza di libertà come compito e vocazione, una libertà che parla di una finalità mai compiuta eppure vicina all’«assoluto», dimensione dell’universalità di ciò che è comune. Una tale universalità è garantita non malgrado, ma proprio grazie alla diversità culturale, che mette in luce la dimensione irresolubilmente aperta alla trascendenza e, allo stesso tempo, intimamente temporale della condizione umana, sia individuale che collettiva. Questa contraddizione non promette nessun compimento, visto che un tale «assoluto» non può servire da fondamento a un’eventuale unanimità universale – e potrebbe addirittura ostacolarla – a meno che non lo si cerchi molto in profondità, laddove esso diventa l’esperienza di una trascendenza non posseduta.

Carlo Altini

 

 

– The Others are the Others (1999, 11’10”)

– Commerciale (2004, 6’38”)

– The Beautiful Language (2010, 16’30”)

– The Lost Ones (2004, 9’20”)

 

 
 
 
Expositions personnelles I Solo shows (selection)
 
Ceysson & Bénétière 2019Wilde Gallery 2019CDAN Museum 2018
Göteborgs Konsthall 2018Art Front Gallery 2017Officine dell'Immagine 2017
Galerie De Multiples 2017Analix Forever Gallery 2017Jane Lombard Gallery 2017
Galerie Delacroix 2017Goodman Gallery 2017Lawrie Shabibi 2017
Analix Forever Gallery 2017Maisons des Arts du Grütli 2017ADN Platform 2016
Keitelman Gallery 2016Labanque 2016MMP+ 2016
MAMCO 2015MIAMIBUS 2015Analix Forever 2015
CCC Tours 2014ADN Galeria 2014ADN Platform 2014
Analix Forever 2014Yvon Lambert 2014Museum Kunst Palast 2013
Keitelman Gallery 2013Paradise Row 2013Institut Français de Casablanca 2013
Galerie Fatma Jellal 2013Analix Forever 2013Goodman Gallery 2012
Shoshana Wayne Gallery 2012 Lombard-Fried Projects 2012Galerie Conrads 2011
Fondazione Collegio San Carlo 2011Galerie Hussenot 2011AKBank Sanat 2011
Galerie Hussenot 2010Galerie Conrads 2009FRAC Alsace 2009
Galerie Delacroix IFM 2008Creux de l'enfer 2008Galerie Ferdinand van Dieten 2007
Musée national Pablo Picasso 2007Shoshana Wayne Gallery 2007La maison rouge 2007
Lombard Freid projects 2007Bank galerie 2006CAC d'Istres 2005
Espace des arts Colomiers 2004 CAC Le Parvis 2004Migros museum 2003
 
Biennales & Triennales I Biennials, Triennials (selection)
 
13eme Biennale de Dakar 20187th Echigo Tsumari Art Triennale 20181er Biennale de Rabat 2018
57th Venice Biennale 20177eme Biennale d'Architecture de Shenzhen 201711eme Biennale de Bamako 2017
15eme Biennale d'art contemporain Alios! 2017Biennale Poznan 2016Setouchi Triennale 2016
10èmes Rencontres de Bamako 20155th Thessaloniki Biennale 201516th Media art Biennale Wro 2015
1st Trio Biennale, Rio de Janeiro 20152nd Bodrum Biennial 2015Fotofest Biennial 2014
5th Auckland Triennial 201310th Dakar Biennial 2012 White House Biennial 2013
Manif d'Art 6 20123rd Thessaloniki Biennial 201111th Lyon Biennial 2011
54th Venice Biennial 2011XIIth Cairo Biennial 20101st Mediterranean Biennial of Haifa 2010
Port Izmir 2, international triennial of contemporary art 20108th Dakar Biennial 2010Biennale Cuvée 2010
Xth Lyon Biennial 2009Art Tel Aviv 20098èmes Rencontres de Bamako 2009
1st Brussels Biennial 2008Pontevedra Biennial 200824th Biennial Memorial of Nadezda Petrovic 2007
1st Luanda Triennial 2007 52th Venice Biennial 20078th Sharjah Biennial 2007
2nd Seville Biennial 2006 Gwangju biennial 2004 7th Dakar Biennial 2006
4th Dakar Biennial 20007th Biennal Art Media 1999
 
Expositions collectives I Group shows (selection)
 
Bedford Gallery 2019 Evliyagil Museum 2019Jane Lombard 2019
James Cohan 2019Mathaf 2018MACAAL 2018
Fondation Boghossian 2018Sammlung Philara 2018Nasher Museum of Art 2018
Ellen Noël Art Museum 2018Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea 2018MOCAK 2018
Bozar Center for fine arts 2018Philharmonie de Paris 2018The Tasmanian Museum and Art Gallery 2018
Goodman Gallery 2018Institut Français de Saint Louis 2018Pensacola Museum of Art 2018
Von der Heydt-Kunsthalle 2018Gifu Museum 2017Huntsville Museum of Art 2017
Bandjoun Station 2017Institut des Cultures d’Islam 2017Bellevue Arts Museum 2017
Mudac 2017Primo Marella Gallery 2017Goodman Gallery 2017
MACAAL 2017Museum De Wieger 2017Conrads Gallery 2017
Galerie Ceysson & Bénétière 2017Keitelman Gallery 2017Musée du Pays de Hanau 2017
Château de Servières 2017CEAA 2017Fondazione Fotografia Modena 2017
H&R Block Artspace 2017Bedford Gallery 2016Beijing Today Art Museum 2016
Hôtel des Arts 2016Museum of Old and New Art 2016Labanque 2016
Les Photaumnales 2016Al Maaden 2016Kunsthalle Faust 2016
Musée d'Art Moderne et Contemporain de Strasbourg 2016Archives Nationales 2016Bardo National Museum 2016
Arles 2016Musée d'Art Moderne de Troyes 2016Rotor 2016
Goodman Gallery 2016Musée Bartholdi 2016Institut d’Art Contemporain 2016
Santander Art Gallery 2016Brandts & Viborg Kunsthal 2016Fondazione VIDEOINSIGHT 2015
A Tale of a Tub 2015Contemporary Istanbul 2015ADMAF 2015
Goodman Gallery 2015Keitelman Gallery 2015Galeria Municipal do Porto 2015
Fabra i Coats 2015AMOCA 2015Monastère Royal de Brou 2015
CAC La Traverse 2015FRAC Franche-Comté 2015ZKM 2015
The National Library 2015Station 2015La FabriC - Fondation Salomon 2015
Van Abbemuseum 2015The Brooklyn Museum 2015MMP+ 2015
Sharjah Museum 2015Kamel Lazaar Foundation 2015Sextant & + 2015
Gwangju Museum of Art 2014QAGOMA 2014N.B.K. 2014
CAyT Centro de Arte y Technologia 2014Cantor Fitzgerald Gallery 2014Station 2014
Institut du Monde Arabe 2014Art Gallery of Western Australia 2014Louisiana Museum of Modern Art 2014
Palais de Tokyo 2014L'art dans les chapelles 2013MAD Museum 2013
Marseille - Provence 2013V&A Museum 201330 ans des FRAC 2013
MAC Marseille 2013MAXXI 2013Museu de Arte Moderna de Salvador de Bahia 2012
Institut du Monde Arabe 2012Edge of Arabia 2012Apexart 2012
B.P.S. 22 2012Dorsky Gallery 2012International Center of Graphic Arts 2012
Mathaf Arab Museum of Modern Art 2011Fondation Blachère 2011Brooklyn Museum 2011
Dublin Contemporary 2011Pushkin Museum of Fine Arts 2011Museum on the Seam 2011
Tri Postal Lille 2011Meeting Point 6 2011The New School 2010
Centro Cultural Banco do Brasil 2010Fondazione Fotografia Modena 2010Aargauer Kunsthaus 2010
KAdE 2010Kunst Museum Bochum 2010Moscow museum of modern art 2010
Art Gallery of Ontario 2010Fondation Gulbenkian 2009Centro de Arte de Santa Monica 2009
Beirut Art Center 2009Salina Art Center 2009Kunstverein Medienturm Ilz 2008
Te Papa museum 2008Studio Museum Harlem 2008Haus der Kunst 2008
Centre Pompidou 2008CAAM 2008Centro de Arte de Santa Monica 2008
Johannesburg Art Gallery 2007CAC Le Parvis 2006CAPC musée d'art contemporain 2006
Bank Galerie 2006Les Abattoirs 2006Moderna museet 2006
Mori art museum 2006Wereldmuseum 2005Centre Pompidou 2005
The Stenersen Museum 2005Saw gallery 2005Konstmuseum 2005
Hayward Gallery 2005Museum Kunst Palast 2004Tri Postal Lille 2004
2nd international contemporary art meeting 2003Espacio C 2002O.N.A. Foundation 1999
CAC Castres 1999Musée des beaux-arts de Dôle 1999Musée des arts décoratifs 1999
 
 
interventions publiques I public space projects (selection)
 
metavilla 2015Collateral Project to the 12th Havana Biennial 2015Prison Qara Meknès 2015
Art Paris 2015Analix Forever 2014Sculpture Beach Art Dubai 2012
Le Printemps de Septembre 2012Narracje 4 2012Ivry 2010
FIAC Tuileries 2010 Schirn Kunsthalle Frankfurt 2004